Arrivo:
Partenza:
Adulti:
Bambini 3-11 anni:
Bambini 0-2 anni:

Acqua Termale

ACQUA TERMALE E BALNEOTERAPIA.

ACQUA. Una ricchezza unica.


Le acque termali del bacino Euganeo, di origine meteorica, si raccolgono nei bacini incontaminati dei Monti Lessini sulle Prealpi Venete ad una quota di circa 1500 metri. Defluiscono nel sottosuolo fino ad una profondità di 2000-3000 metri dove si arricchiscono di sali minerali, e dopo aver percorso i circa 80 chilometri necessari a raggiungere gli stabilimenti delle Terme Euganee, sgorgano nuovamente in superficie
a temperature elevatissime, anche superiori agli 85 °C
Si ipotizza che i tempi di permanenza nel sottosuolo siano dell’ordine di decine di migliaia di anni.
Queste acque, grazie alle loro qualità chimico-fisiche e terapeutiche, vengono definite secondo una consolidata classificazione medica degli anni ’30 tuttora in uso: acque ipertermali salsobromoiodiche
Gli elettroliti disciolti, come il sodio e il cloro, oltre all’alto contenuto in azoto che può raggiungere il 90% dei gas totali, sono necessari alla cosiddetta fase di maturazione dei fanghi termali.
Nell’arco di circa 2 mesi infatti, grazie al flusso costante dell’acqua ipertermale, la matrice argillosa diventa un fango dalle superiori qualità anti-infiammatorie.

BALNEOTERAPIA. Esperienza di salute.

La balneoterapia consiste nell’immersione del corpo in una vasca contenente pura acqua termale naturalmente calda e arricchita di ozono.
L’acqua termale ha un valore aggiunto molto importante nel facilitare le attività che coinvolgono il sistema muscolo-scheletrico del nostro corpo: i movimenti sono più sciolti, i muscoli si rilassano, il dolore diminuisce, mentre le bollicine sviluppate dal flusso di ozono assicurano un’intensa azione vasodilatatrice.
La balneoterapia viene praticata in vasche individuali, con o senza idromassaggio, utilizzando l’acqua termale alla temperatura di 36-38°C.
Le sedute, che durano circa 15 minuti, vengono ripetute per cicli di 12 trattamenti (1 al giorno), e solitamente completano la terapia con i fanghi.
La composizione chimica dell’acqua favorisce in maniera efficace e naturale, la risoluzione dei processi infiammatori cronici.

Il bagno termale, grazie alla pressione esercitata dall'acqua, è ideale per:

  • articolazioni
  • sindromi dolorose
  • atrofie muscolari
  • traumi
  • fratture
  • interventi chirurgici